Tag: M-Eat&Sound

M-EAT & SOUND 2020 – 5ª EDIZIONE – DAL 6 AL 9 AGOSTO 2020

M-EAT & SOUND 2020 – 5ª EDIZIONE – DAL 6 AL 9 AGOSTO 2020

ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO I TRAIN
C.F. 93147090752

M-EAT & SOUND IL GUSTO DELL’ESTATE

Siamo giunti alla nostra 5ª edizione, che abbiamo fortemente voluto nonostante le difficoltà legate all’emergenza Covid-19.

Quest’anno ci sono numerose novità proprio nel pieno rispetto delle normative in vigore per il contenimento della pandemia. L’accesso sarà esclusivamente previa prenotazione e versamento di un contributo per coprire le spese di organizzazione, con il quale sarà possibile usufruire di 3 fiches gastronomia ed di un kit composto da mascherina, salviettine e gel igienizzante.

Se le modalità di accesso sono cambiate, la qualità ed il gusto dei nostri prodotti e del menù si conferma.

Vieni a gustare il nostro straordinario arrosto misto, i nostri panini gourmet e le tipicità del territorio rigorosamente a km0.

Ma non finisce qui. M-Eat & Sound è divertimento, solidarietà e riscoperta della cultura, delle tradizioni e dei sapori del territorio pugliese.

Durante le quattro serate che accompagneranno i visitatori in un viaggio tra musica, gastronomia e ospiti tutti salentini, i veri protagonisti saranno, ancora una volta, i salvadanai dell’associazione Cuore amico onlus, progetto Salento solidarietà.

Cosa Aspetti, entra nel ritmo, vivi il gusto!

 

Evidenziamo di seguito le diverse fasce di contributo:

Adulti (+ 16 anni): ingresso con contributo pari a 25 euro che dà diritto a 3 fiches gastronomia ed al kit sicurezza
Ragazzi (dai 6 ai 15 anni): ingresso con contributo pari a 15 euro che dà diritto a 1 fiches gastronomia ed al kit sicurezza
Bambini (da 0 a 5 anni): nessun contributo.Tutti i bambini devono essere inseriti nella ricevuta dell’accompagnatore evidenziandone l’età al momento della prenotazione

M-EAT & SOUND 2020 – 5ª EDIZIONE – DAL 6 AL 9 AGOSTO 2020

M-EAT & SOUND 2020 – 5ª EDIZIONE – DAL 6 AL 9 AGOSTO 2020

ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO I TRAIN
C.F. 93147090752

M-EAT & SOUND IL GUSTO DELL’ESTATE

Siamo giunti alla nostra 5ª edizione, che abbiamo fortemente voluto nonostante le difficoltà legate all’emergenza Covid-19.

Quest’anno ci sono numerose novità proprio nel pieno rispetto delle normative in vigore per il contenimento della pandemia. L’accesso sarà esclusivamente previa prenotazione e versamento di un contributo per coprire le spese di organizzazione, con il quale sarà possibile usufruire di 3 fiches gastronomia ed di un kit composto da mascherina, salviettine e gel igienizzante.

Se le modalità di accesso sono cambiate, la qualità ed il gusto dei nostri prodotti e del menù si conferma.

Vieni a gustare il nostro straordinario arrosto misto, i nostri panini gourmet e le tipicità del territorio rigorosamente a km0.

Ma non finisce qui. M-Eat & Sound è divertimento, solidarietà e riscoperta della cultura, delle tradizioni e dei sapori del territorio pugliese.

Durante le quattro serate che accompagneranno i visitatori in un viaggio tra musica, gastronomia e ospiti tutti salentini, i veri protagonisti saranno, ancora una volta, i salvadanai dell’associazione Cuore amico onlus, progetto Salento solidarietà.

Cosa Aspetti, entra nel ritmo, vivi il gusto!

 

Evidenziamo di seguito le diverse fasce di contributo:

Adulti (+ 16 anni): ingresso con contributo pari a 25 euro che dà diritto a 3 fiches gastronomia ed al kit sicurezza
Ragazzi (dai 6 ai 15 anni): ingresso con contributo pari a 15 euro che dà diritto a 1 fiches gastronomia ed al kit sicurezza
Bambini (da 0 a 5 anni): nessun contributo.Tutti i bambini devono essere inseriti nella ricevuta dell’accompagnatore evidenziandone l’età al momento della prenotazione

IL GRANDE SUCCESSO DI M-EAT & SOUND, EVENTO DI QUALITÀ NELL’ESTATE DEL SUD SALENTO

IL GRANDE SUCCESSO DI M-EAT & SOUND, EVENTO DI QUALITÀ NELL’ESTATE DEL SUD SALENTO

Confermate le previsioni della quarta edizione del festival della convivialità, anche nella sua prima edizione itinerante a Mancaversa. Numeri e presenze da record, per una manifestazione che continua a promuovere i sapori della terra, le eccellenze a km 0, le storie belle del Salento in un vero e proprio abbraccio di gusto, musica e spettacolo

Grande successo di presenze e numeri da record per la quarta edizione di M-eat & Sound, il festival della convivialità svoltosi dal 18 al 25 agosto scorso a Mancaversa. Otto giorni di gastronomia a km 0, musica e spettacoli che hanno acceso i riflettori sulla marina di Taviano, proponendo un cartellone fitto di appuntamenti e ospiti, come risultato di un lavoro di squadra che ha permesso di confermare e migliorare il risultato delle tre precedenti edizioni nella prima edizione itinerante della manifestazione.

A proposito di numeri, oltre alle circa 100mila presenze registrate negli otto giorni di evento, ci sono da segnalare oltre 50 specialità tipiche della gastronomia salentina e pugliese preparate e distribuite nell’area gastronomica, che a sua volta ha coinvolto oltre 80 volontari, ben 11 gruppi musicali e artisti esibitisi sul palco centrale e un mix di generi che ha appassionato e coinvolto tutto il pubblico, quattro eccellenze del Tacco d’Italia premiate come esempi vincenti nel campo dell’imprenditoria (Ap Montaggi e Barocco spa), dello sport (U.S. Lecce) e della solidarietà (Cuore Amico). E, ancora, un lavoro di squadra che ha messo insieme l’Associazione I Train di Leverano, il Comune di Taviano, la Pro Loco Taviano-Mancaversae Bestproduction, costruendo uno staff ooperativo di oltre 250 persone.

Soddisfazione totale espressa dagli organizzatori. “Il resoconto della quarta edizione– conferma il presidente di I Train, Valentina Lecciso consolida e rafforza gli obiettivi di questo progetto: non solo un appuntamento gastronomico o musicale, ma un vero contenitore di idee culturali capaci di ascoltare le istanze del territorio, promuovere l’associazionismo, la collaborazione, la solidarietà, la sostenibilità ambientale. Abbiamo assicurato un evento di qualità sotto tutti i punti di vista, valorizzando le produzioni locali e le aziende del territorio; abbiamo rispettato l’ambiente, grazie alla certificazione di Ecofesta Puglia ed al lavoro pratico e giornaliero di tanti volontari, che ci hanno permesso di smaltire correttamente i rifiuti ma soprattuto di informare ed educare. Abbiamo, anche quest’anno, voluto rendere il nostro un evento family-friendly, a misura di famiglia, adeguando le nostre aree al divertimento anche dei più piccoli. Abbiamo, infine, lavorato come una squadra, insieme a tutti i partner che ci hanno supportato e hanno permesso questo progetto. Siamo già a lavoro – conclude –per la prossima edizione, che avrà sicuramente lo scopo di allargare questo grande abbraccio con il Salento, per raccontare, premiare e promuovere le sue bellezze”.

Il nostro abbraccio, il vostro calore

Il nostro abbraccio, il vostro calore

Quando abbiamo pensato all’abbraccio tour, quando abbiamo stampato quella cornice, quando abbiamo cominciato a girare per le spiagge e a promuovere il nostro abbraccio, la sottile paura che ci portavamo dietro era che quella cornice potesse rimanere vuota.
Perché, in fondo, tutti gli occhi sono diversi, e magari dove noi vedevamo l’angolo giusto per una scintilla di felicità, altri potevano vedere quattro matti che giravano con una sagoma vuota sotto il braccio. Va be – ci siamo detti – male che vada ci saremo abbracciati tra noi una volta di più.
Ma nella forza di quel gesto noi ci abbiamo creduto, ci abbiamo investito. Ne abbiamo sentito la bellezza e ci siamo ripetuti che non potevamo essere i soli a sentirla. E i vostri abbracci, immortalati nella cornice di M-EAT & SOUND, ne sono la prova.

Li abbiamo visti durante l’estate, si sono moltiplicati nelle serate del nostro evento a Leverano, li abbiamo ritrovati lo scorso weekend a Novello in Festa, dove vi abbiamo riproposto i nostri prodotti a km 0. E in voi abbiamo sentito di nuovo quella voglia di stare insieme, quel gusto che si prova quando si è in compagnia. Che sia davanti ad una birra, ad un calice di vino o ad un sorso d’acqua: la vera ragione siamo noi.
E sì, siamo consapevoli che non stiamo dicendo nulla di nuovo. Perché lo sappiamo tutti che la domenica, a pranzo, non ci si riunisce per mangiare, ma per stare in famiglia. La tavola è solo il posto attorno al quale si riuniscono i cuori. È il pretesto, è conseguenza, non causa. La vera ragione è che di quella convivialità ne abbiamo tutti bisogno.

Ed è per questo che, in fondo, lo sapevamo che quella cornice sarebbe stata sempre piena. Noi vi abbiamo solo dato la tela, ma il colore e i sorrisi li avete dipinti voi.
Grazie per i vostri abbracci. Grazie davvero. Non c’è nulla che paghi di più di quel calore.